La Katana spezzata (Leggenda giapponese)

kenshi_big

La Katana, simbolo delle più antiche casate dei Samurai…guardiani e servitori fedeli dello Shogunato. Secondo i miti, i Samurai combattono contro gli Oni da tempo immemorabile. Gli Oni temono i Samurai ma, esiste l’Oni Nero; il più temibile dei demoni giapponesi. L’Oni Nero corrompe i Samurai, il quale forgiano maschere da guerra con le sue fattezze per sentirne la presenza. Il mito dice che venne forgiata una spada particolare, con la lama spezzata. Il potere di questa katana consiste nell’evocare i più potenti spiriti dei Samurai caduti in battaglia ma se il potere sfugge di mano, dalla lama vengono fuori gli Oni. Chi brandisce la suddetta lama, diventa migliore se è buono e peggiore se è cattivo.

kenshi_mkx_render_2

Si narra di un samurai cieco che a causa della sua cecità, non ha mai perso il senno mentre brandiva questa spada mistica…

mkx_launch_trailer_kenshi
Saluti da Ade
Annunci

25 thoughts on “La Katana spezzata (Leggenda giapponese)

  1. Credo che tu ti riferisca alla leggenda della dea Amaterasu (la personificazione del Sole) che diede in dono ai discendenti una collana, uno specchio e una spada. Ancora oggi sono questi gli emblemi del Giappone che riconoscono la sua origine divina. In questo contesto, la spada dei Samurai è vista come un vero e proprio kami, cioè uno spirito (o una divinità) volta sia alla morte che alla salvaguardia delle vite. Da qui nasce la credenza che l’arma assorba l’anima di chi la possiede. Si credeva che l’anima del forgiatore venisse trasmessa alla lama e che anche i proprietari successivi ne influenzassero le inclinazioni. Per questa ragione la katana posseduta da un uomo malvagio ne ereditava le caratteristiche e diventava lei stessa portatrice di dolore e sventura. Le spade prodotte da Masamune, il più grande forgiatore della storia, si diceva che portassero prosperità e benessere, mentre le lame costruite da Muramasa, un altro grandissimo maestro spadaio erroneamente considerato suo allievo, venivano considerate portatrici di guerre e di rovina. 😊

    Liked by 1 persona

  2. Certo che si infatti sono leggende
    Questa per quanto ne so’ io e’ quella che di base da’ il valore spirituale all’arma.
    Poi ci sono le leggende di collegamento ai vari personaggi a livello personale come appunto il Samurai cieco che hai citato 😊

    Mi piace

      1. E’ proprio vero che l’Italia è un paese di malfidati 😀
        Vabbè… nessuna offesa ma sarebbe stato serio scambiare 2 pensieri (preferisco la voce alla chat… so moderno ahahah) 😀
        Con Veronica so che ti senti, perchè lei si ed io no (per sbaglio ho letto un commento ove ti cita Whatsapp)…mica sono inferiore ahahah 😀

        Comunque sia, se vuoi seguimi…sei la benvenuta, lo sai!

        Bacione alla zia! 😀

        Mi piace

      2. Non hai capito zia, lo sai che sono fidato…che male c’è a parlarsi a voce?
        Non fare la permalosa, sai che sono più reale di tanti altri e non ho problemi a dire le cose come stanno… orsù 😀

        Mi piace

      3. Non e’ questione di fare la permalosa o che ci sia qualcosa di male a parlarsi.
        Se io capisco “fischi per fiaschi” tu ti esprimi in modo sbagliato e te l’ho gia’ detto.
        No accetti una risposta negativa e subito tiri in ballo Veronica che in questa conversazione non c’e’ adducendo una preferenza (cito te “perche’ lei si e io no?”)
        Io non devo giustificarmi con te.
        “Sai che sono piu’ reale di tanti altri” che vuol dire??
        Io te ci confrontiamo ogni volta che ci commentiamo che sia cazzeggio o argomento di cui si scrive e infatti quando abbiamo parlato della leggenda giapponese e’ stato un buon confronto con una informazione che io non conoscevo
        e cioe’ il personaggio del samurai cieco e il mio approfondimento sulla base delle mie conoscenze.
        Mi spiace molto che tu non capisca .
        E per stasera direi che puo’ bastare .
        Sono vecchia mi stanco subito.

        Liked by 1 persona

      4. Non attacca, tanti mi capiscono. Dunque non dipende da me. Veronica era un esempio, tutto qua.
        Io non so scemo, capisco bene. Hai frainteso. Non voglio giustificazioni….non ci siamo ahahahahah.

        Vabbe… se mi vuoi seguire fai pure.

        Mi piace

Fammi paura con ciò che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...