Riflessioni sulla legittima difesa

LEGITTIMA-IN-DIFESA

Non sono contrario alla legittima difesa ma voglio comunque puntualizzare alcune cosette. Prima di tutto, usare le paure per conquistare qualcosa ti mette più in basso di una qualsiasi attività criminale e qua in Italia, di paure strumentalizzate per secondi fini ne troviamo da benedire e santificare. Il nostro Popolo è composto da pochi onesti, purtroppo e tanti malavitosi/codardi. Sto giro sono oltre le idee politiche/religiose, parlo in senso generale: malavitosi perchè cercano di fottere sempre il prossimo e codardi perchè si fanno grossi solo in Rete e nel reale, sono sempre il contrario di quello che dicono di essere. Con la legittima difesa, a causa di questa percentuale marcia di Popolo, si rischia di ottenere l’effetto contrario e quindi di promuovere Giustizia privata e far diventare sto Paese ancora più becero e incivile (e già siamo a livelli alti di inciviltà e becerume). Qua tanti non aspettano altro che dare la caccia al meridionale o allo straniero, manca poco daranno la caccia pure ai turisti (come ai tempi della peste, quando si cacciavano gli untori). L’Italia ha un grosso problema, da sempre; l’evasione fiscale. Se tutti pagassero le tasse (i ricchi tanto ed i poveri poco, così funziona), i servizi per la Pubblica Sicurezza (oltre a qualsivoglia servizio dello Stato) sarebbero assai più efficienti e non ci sarebbe bisogno di promuovere “sceriffi” che poi in realtà sono sfigati e basta. L’italiano medio non ha le palle di prendere una persona a calci e pugni, figuriamoci a vederlo con una pistola in mano… non esiste! Non fraintendetemi, io so sparare per esempio e penso di non avere problemi a reagire se mi trovo in situazioni brutte, come trovarmi un ladro in casa ma parlo appunto per me. Legittima difesa, tanto per precisare, non è sparare alle spalle di uno (anche un ladro) che scappa dopo aver commesso un atto illecito… questo tanti vorrebbero farlo, sparare alle spalle ma è omicidio e stop. Non ho molta fiducia nel mio Popolo purtroppo, ha perso tanto ed ha una percentuale veramente marcia: marcia perchè vota male, marcia perchè non ha rispetto per il lavoro, marcia perchè non ha rispetto per le persone oneste che si fanno il mazzo tipo me, marcia perchè rinnega la Cultura e marcia perchè non sopporta il diverso. Vogliamo dare la pistola in mano a gente così (ad eccezione di chi sa gestire certe situazioni, certo)? In tal caso, avrò più “paura” di un vile italiano medio rispetto ad un ladro… qua si rischia un Far West 2.0! Mi farò mandare un AK-47 da Mosca! 😉

GLOCKS

Io ho avuto una piccola esperienza con un ladro in casa (casa di un amico ma non cambia) e non è come nei film, anzi… è tutto il contrario! Non ti viene voglia di ammazzarlo ma di fermarlo per poi chiamare i Carabinieri o la Polizia. Non a caso l’abbiamo immobilizzato e abbiamo aspettato poi la Cavalleria, come si dice. Quel ladro si è preso un bel po’ di legnate (da me e l’amico) ma non è comunque sinonimo di uccidere. Nel caso di un potenziale violentatore, la potenziale vittima fa bene a fargli il culo… condivido solo questo punto, il resto è una lama a doppio taglio.

Buona giornata da Ade

Annunci

15 thoughts on “Riflessioni sulla legittima difesa

  1. Ancora una volta non posso che essere d’accordo con te. In Italia si fanno leggi senza senso, dettate solo dall’onda emotiva del momento, non si ci ferma mai a pensare realmente a che tipo di popolo la (scusa il giro di parole) popola. E purtroppo come dico sempre l’Italia potrebbe essere un paese gioiello invidiato da tutti se non fosse governato dagli italiani. Mi spiace, ma è così…

    Mi piace

    1. L’Italia è stata l’unica ad aver avuto un Pertini, un Gramsci e tanti altri (oggi nomi sconosciuti ai più, certo) ma non è tanto un fatto politico perchè la legittima difesa ci deve essere ma richiede tanta responsabilità… il nostro Popolo pensa con la pancia in una buon parte, dunque non è pronto per queste cose.
      Ogni Paese ha pro e contro… ho viaggiato un bel po’ 🙂

      Liked by 1 persona

      1. Si stò pian piano conoscendo dei tuoi viaggi… e aspetto con ansia un GRANDE uomo che abbia il coraggio di prendere in mano le redini di questa povera nazione. Non sono neppure io contraria alla leggittima difesa, e trovo assurdo easer giudicati alla stessa stregua dei delinquenti nel caso tu ti sia difeso, anche se per poter giudicare, forse ti devi trovare in una situazione del genere, è facile dire io farei… ma poi bisogna vedere al momento se hai le palle per farlo. Come reagiresti sotto simile pressione. È questo il punto. Ognuno di noi può avere una reazione differente e i più esasperati forse eccessiva. Non sai difenderti altrimenti? (Non tutti san menar le mani…) e allora spari, (forse) e poi…

        Mi piace

      2. Tanti dicono di sparare e poi manco sanno tenere in mano la pistola… troppi film o troppo coraggio di lingua (contano i fatti).
        Ci sono casi in cui il tizio che si difende, diventa peggio del criminale… specie quando spara alle spalle, quella non è legittima difesa. Si rischia di ottenere pretesti per Giustizia fai da te e nulla più.

        Oggi nessun grande uomo c’è per guidare un Paese… forse domani ma tutto dipende dai Popoli!

        Liked by 1 persona

  2. Condivido tutto ciò che hai detto, e purtroppo questo concetto le persone non la capisco o per meglio dire, non vogliono capirlo. È più facile rifugiarsi dietro alla scusa della difesa quando si spara L si uccide qualcuno. A volte è vero, ma credo fermamente che molte di quelle situazioni invece, non erano legittima difesa e le abbiamo fatte passare come tali. La gente associa il ladro all’immigrato, altro argomento ostico, quando non si vede che il ladro è proprio il vicino di casa. Non credo ci sia molta differenza fra l’entrare in casa e farsi truffare solo con le parole.
    Ma al di là di questo, anch’io ho avuto in esperienza di furto. Sono entrati in casa in pieno giorno senza fare il minimo rumore, ed ero presente solo io in casa. Ho sentito un sacco di gente dirmi ” io gli avrei gridato di andarsene e lo avrei picchiati, avrei preso un coltello” ecc ecc. ma non è così che funziona. In quel caso ho pensato solo a davanti la pelle essendo rimasta da sola con due uomini e Noemi in casa di cui non sapevo assolutamente nulla. E sicuramente, per quanto stronzio possano essere stati, non vorrei mai che finissero per essere ammazzati ingiustamente.

    Mi piace

    1. Tanti fanno Superman perchè non sono mai finiti in quelle situazioni e pochi hanno il sangue freddo come potrei averlo io.
      La legittima difesa è giusta ma SOLO nel contesto in cui viene appurato che è così. Il resto sono solo pretesti per avere la Legge nelle mani.

      Liked by 1 persona

  3. Condivo perfettamente….e temo che sia una delle tante manovre per distogliere l’attenzione pubblica da altre problematiche più utili…quali la disoccupazione,le tasse ai lavoratori, i privilegi di casta, i tagli alla sanità..i vitalizi, l’immunità parlamentare…Così autorizziamo ad uccedere chiunque per paura..e questo manca in Italia..

    Liked by 1 persona

  4. Io non credo nell’esistenza di un grande uomo che abbia il coraggio di prendere le redini…I grandi uomini sono pericolosi. Servono solo politici con più ideali e soprattutto con più capacità. La mediocrità uccide. Mio padre era un militare socialista e tiratore scelto. Da piccolo era anche un mago con la fionda.Mi ha sempre detto che le armi in mano a chi non le sa usare sono pericolossime, prima di tutto perchè dopo poco ti danno un’emozione di onnipotenza .Ribadiva che ci vuole molto equilibrio personale per averle, per usarle e soprattutto….per non usarle. Lui, se poteva , la sua beretta la lasciava a casa: pistola da una parte e cartucce da un’altra e…nascoste.La legittima difesa, sacrosanta, non vuol dire …giochiamo a fare i pistoleri. Ogni riferimento al tuo logo è …puramente casuale…..

    Mi piace

    1. Lenin faceva parte dei grandi e ha fatto tanto, come altri. Se per “grandi” intendi un Dux, quella non è grandezza ma il contrario ah ah ah!
      Qua tanti non sanno manco picchiare, figuriamoci sparare… naaa, non ce lo vedo l’italiano medio a fare ste cose. Non esiste.
      So nipote di Partigiani, le armi ci vogliono quando è necessario e non per pretesti individuali.

      Mi piace

Fammi paura con ciò che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...