Le origini del mio soprannome “Gengis Khan”

Introduzione:

Si narra che i Mongoli siano nati dall’Amore di un lupo, con una femmina di daino. Inizia così, la discendenza dei Khan.

Il mio soprannome, fra i tanti che ho avuto

Mi chiamo Adelfo; nome greco (antico) che significa fratello. E’ un grande nome a quanto si dice, pieno di significati. Di solito mi chiamano Ade, come il Dio dei Morti… in effetti sono un po’ sinistro ma ho avuto un bel po’ di soprannomi. I miei soprannomi, tranne uno, sono tutti legati alla mia possente mole. L’unico soprannome che non è stato dato per via della stazza, è quello legato alla Musica: MadDubAde (Mad che significa matto, Dub che è un genere musicale nato dal Reggae, Ade… il mio nome). Sono stato: Big Smoke (per via delle canne o comunque, del periodo in cui fumavo le sigarette), Gorilla (per il fatto che mi battevo i pugni sul petto durante le vittorie nelle sessioni marziali, proprio come può fare un gorilla per mostrare a tutti la sua possanza) e Gengis Khan, per via di una notevole dote di leadership che ho imparato a controllare per esempio a lavoro e per un episodio marziale in particolare. Ve lo racconto in maniera sintetica. Khan è tutt’ora il mio soprannome.

god-of-war-4-in-uscita-su-playstation-4-maxw-1280

Devo affrontare un avversario bello tosto, in una dimostrazione abbastanza difficile. Io pratico MMA e lui Kick-Jitsu (una versione alternativa di MMA, ove si mettono in risalto gli stili giapponesi). Io faccio parte della categoria supermassimi e idem l’avversario; veramente grosso anche lui e un po’ più alto di me… di circa 6cm e non sono pochi, in ambiti sportivi (sul peso, siamo identici). Non è una gara ma le dimostrazioni sono comunque toste, specialmente nei corsi avanzati. Durante le varie riprese non c’è il verso di mandarlo giù, è un osso duro tipo me… mi piace l’idea che sia così ma voglio vincere e sto tirando fuori una grinta che non ho mai avuto prima e preciso che di grinta ne ho da vendere, è parte di me e non solo in contesti di sport marziali. La mia grinta nel non voler capitolare, spaventa l’avversario e mostra i suoi punti deboli. Riesco a portare lo scontro sulla lotta a terra e vinco il round finale per sottomissione (strangolamento). Eravamo un po’ stanchi cazzo; eravamo pari su ogni ripresa tranne appunto alla fine. Fu dopo la vittoria che uno mi disse che mostrai una grinta fuori dal comune… come quando Gengis Khan conquistò la Mongolia (nome dato da lui, tra l’altro) unificando le tribù di quelle zone. Nessuno credeva agli ideali di Gengis inizialmente ma poi…Tanti avevano scommesso su una mia perdita ma poi… 😀

maxresdefault

Le Arti Marziali insegnano a rispettare gli avversari, il mio rispetto per quel tipo era ai massimi livelli. Ci siamo dati il cinque e ci siamo abbracciati dopo la sessione. L’applauso arrivò pure a lui, tra l’altro. Non ho mai più rivisto quel tipo ma gli darei volentieri la rivincita. E’ successo qualche anno fa, da allora ho questo soprannome. In una mia divisa di cucina, al posto del nome ho scritto “Chef Khan” 😀

Saluti da Ade

Annunci

11 thoughts on “Le origini del mio soprannome “Gengis Khan”

Add yours

  1. sei davvero unico, in senso buono sia ben inteso 😉 tutto lo sport dovrebbe essere così, competizione e rispetto per l’avversario sempre, e perchè no, anche amicizia…solo così si può essere definiti veri sportivi, in caso di vittoria e non…
    bella serata Ade!

    Liked by 1 persona

Fammi paura con ciò che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: