Analisi musicale: la Cultura Hip-Hop e soprattutto il Rapping

hip-hop-4-elements-graffiti-1024x5074hiphopdisciplines-720x440

Intro:

Il Jazz rappresenta un punto cardine dell’evoluzione della Musica. Le classi subalterne si ribellano all’oppressione del Sistema e mediante le Blue Notes, danno il via a forti Rivoluzioni musicali/sociali/culturali. Il retaggio dei vecchi Spirituals accompagna questi nuovi generi musicali che dominano il 1900: la Black Music. Verso gli anni ’70, nel Bronx, inizia ad emergere un nuovo genere musicale black… si chiama Hip-Hop! L’impatto che ha avuto il Jazz (ed anche il Blues) è stato ecumenico, proprio come la Rivoluzione di Lenin. Il 1900 si regge su delle pietre miliari che lo caratterizzano, una di queste pietre miliari è il Jazz.

Considerazioni personali:

La Musica è Arte e quando è fatta bene, va rispettata e non denigrata. Sull’Hip-Hop purtroppo, si sono creati tanti stereotipi. Il razzismo di certo contribuisce all’odio verso tale genere musicale ma quello c’era anche ai tempi del Jazz, dunque nulla di nuovo sotto il sole. La Cultura Hip-Hop/Rap insegna tanto ed è sinonimo di: Ribellione, Riscatto, Pace, Rispetto, Amore, Amicizia e Solidarietà. Il resto, è solo propaganda becera di potere.

Origini dell’Hip-Hop e composizione del suddetto genere musicale

dj_hero_-_grandmaster_flash_-_load_screen

La Black Music ha subito numerosi cambiamenti (dal Ragtime al Funk; cioè da fine ‘800 agli anni ’70 circa del 1900) ma la nascita dell’Hip-Hop, è stato come un voler riportare in vita certi vecchi retaggi della Black Music. L’Hip-Hop viene considerato come una Rivoluzione in piena regola, perchè ha ribaltato ogni concezione musicale di quei tempi. Mediante il Groove, tutte le particolarità dei vecchi stili black (ad esempio lo Swing o il Bebop) tornano ad influenzare sia le vecchie querce (artisti compresi), che gli emergenti (artisti, amatori, ecc…). Con l’Hip-Hop si ridà vita a tutta la Black Music, in parole povere. L’Hip-Hop è caratterizzato da cinque Discipline (le potete vedere nelle prime immagini del post): Rapping, DJing, B-Boying, Writing e Beatboxing. Nel post faccio un approfondimento solo sul Rapping.

Il Rapping è l’Arte di fare testi Rap (acronimo di Ritmo e Poesia). Tipo di canto senza particolari intonazioni (non per questo è semplice, anzi…) e molto duro nella sostanza ma anche piacevole e buffo, nonchè satirico. Il vero nome del rapper è MC (Maestro di Cerimonie). Il Maestro di Cerimonie è il vero rapper, colui che sa improvvisare e non solo scrivere un testo e che sa trasportare la folla per bene e con Coscienza…politica, quella vera. Credetemi che è più difficile sta roba di qualsivoglia lezione musicale su altri stili. Il Rap non nasce proprio con l’Hip-Hop. Ai tempi del Jazz/Blues, alcuni artisti cantavano in uno stile molto vicino al Rapping. Non ricordo i nomi ma non erano pochi questi precursori del Rap. Il Rap ha avuto molte variazioni e mutazioni, ad esempio il Gangsta-Rap ed il G-Funk. Gangsta-Rap e G-Funk sono lo stesso genere ma con la differenza che nel secondo, il G-Funk, gli effetti Funk sono il fulcro del pezzo. Il Rap, salvo eccezioni sui primissimi artisti, è una forte denuncia sociale su problematiche particolari (razzismo, poliziotti che abusano del loro potere, attività mafiose, politici deviati, situazioni di estrema povertà nei ghetti e molto altro). Roba che se non hai vissuto o comunque ti ci sei forgiato in una parte, non puoi assolutamente comprendere. Il Rap viene usato pure per parlare di molte cose che non riguardano il Sistema, tipo feste o divertimenti folli. 😀 Adoro le Donne che fanno Rap!

d1174ab9aef19222240c5b36be79f767.518x920x10cc59219360a00853bd28b4ade23c6ed.jpg

Le origini dell’Hip-Hop risalgono a due grandi artisti: Afrika Bambaataa e Kool Herc. Furono loro a creare il termine Hip-Hop, in quanto questi effetti e queste musiche erano in qualche modo diverse da tutto ciò che già c’era nei vari panorami musicali. Altro grande artista è stato (lo è ancora) GrandMaster Flash. Gli artisti Hip-Hop/Rap (e tutti i sottogeneri) sono tantissimi. Vi invito ad approfondire, se siete curiosi. 😀

Vi lascio qualche immagine:

 

 

 

Freestyle-Rap-Image
Un’ottima foto, per fare un’accurata sintesi della potenza del Rap XD

Outro:

Occorre conoscere, prima di poter dare qualsivoglia parere. L’Hip-Hop è arrivato ove nessun altro genere è mai riuscito ad arrivare. L’unico genere musicale, sempre black, che ha avuto tutte queste particolarità è il Reggae. Avrei tanto altro da scrivere e magari pezzi da mettere, certo che si. Mi sono limitato ad una buona sintesi, con pezzi più che scontati. Ho una buona esperienza musicale (sia teorica, sia pratica) ed è un bel Mondo. 😀

Saluti da Ade

WIN_20160716_10_50_34_Pro

Annunci

14 thoughts on “Analisi musicale: la Cultura Hip-Hop e soprattutto il Rapping

Add yours

  1. Bellissimo post! Complimenti! Sull’hip hop e il rap non sono ferratissimo, nel senso che sono un ascoltatore medio, però ho un passato di musicista jazz e non posso che concordare che se nascessero oggi, gente come Miles Davis e Charlie Parker sarebbero hip-hopper!

    Liked by 1 persona

Fammi paura con ciò che pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: